In evidenza 

#iostoacasa step 2 La frangia

 abbiamo parlato di un modo per curare il  colore dei vostri  capelli, ora  affronteremo il problema forse più "impellente" :

la frangia  !

per accorciare la frangia  in modo corretto,  ed evitando cosi  effetti estetici discutibili possiamo procedere in questo modo .

intanto reperire un paio di forbici , non importa la dimensione , ma sconsiglio quelle troppo  grandi  ,

ora dividere la capigliatura con una scriminatura centrale ( riga nel mezzo),

se esiste una frangia definita, "staccata " dalla forma, pettinando delicatamente i capelli  da circa 2-3 cm dall'attaccatura  verso il viso dovremmo riuscire a definire su  quale quantità di capelli dovremo intervenire , 

se invece la frangia è parte di una scalatura della parte frontale procederemo  pettinando i capelli di una sezione , partendo dalla riga centrale , verso il viso , ed isolando una sezione  facendo attenzione  a non andare, come riferimento,  oltre la metà - o i trequarti dell'occhio ( è bene non andare oltre perche' altrimenti si rischia di prendere una sezione troppo ampia ), questo sia da una parte che dall'altra . 

 a questo punto, avremo una sezione di capigliatura tendenzialmente triangolare ,  

è opportuno fermare con una pinza o legandoli  con elastici  i restanti capelli per evitare  che  ci "disturbino "nell'effettuare il taglio .

a  capelli  bagnati,   pettiniamo i capelli della sezione frangia verso il viso cercando farli convergere tutti  in una ciocca  il più sottile  possibile   al centro , sul naso, manteniamo la ciocca leggermente tesa,  impugniamo la forbice  e facendo attenzione,  recidiamo i capelli in un'unica sforbiciata , mantenendo la ciocca  più ferma possibile,  come riferimento di lunghezza terremo l'altezza della PARTE BASSA dell'occhio  

  ATTENZIONE !!! 

apparentemente  potrebbe risultare  ancora lunga , consiglio di asciugare i  capelli e verificare,  in quanto ritengo sia  meglio, eventualmente , ripetere l'operazione   che tagliare troppo, di fatto,  per via dell'elasticità dei capelli bagnati  ( da asciutti risulteranno più corti !!! ) , le rotondità della testa, insieme ad eventuali attaccature ,direzioni di crescita dei capelli  questa dovrebbe risultare la lunghezza ottimale .

se invece volessimo operare su capelli asciutti , dovremmo avere l'accortezza di avere una forbice  "da parrucchiere " (microdentata) ,  in mancanza di questa l'operazione diventa un pochino più complessa da controllare , comunque possiamo procedere  in questo modo :

davanti allo specchio 

isoliamo sempre la parte triangolare  sulla fronte e fermiamo il restante della massa della capigliatura  come nei casi precedenti,

 ora,  dividiamo una piccola sezione di capelli  del triangolo della frangia  parallela all'attaccatura frontale  e raccogliamo i restanti , 

con l'aiuto di una spazzola ed il phon lisciamo i capelli  e ,se possibile gonfiandoli  leggermente , 

con l'aiuto di un pettine , pettiniamo questa ciocca verso il viso , fermiamoci con il pettine in ORIZZONTALE  ALL'ALTEZZA   DI META' OCCHIO    circa all'attaccatura del naso 

con la forbice appoggiata al pettine , facendola scivolare, con piccole sforbiciate per non spostarli, recidiamo i capelli  che vanno oltre il pettine  poco per volta .

finita la prima ciocca  e verificato  che la lunghezza sia ottimale, procediamo con una seconda  con la stessa modalità , ora abbiamo come riferimento la ciocca precedente e , se la lunghezza è quella giusta  seguiamo questa , mentre se avessimo esagerato possiamo lasciare la seconda ciocca leggermente più lunga , ( tranquilli , a meno che non sia esageratamente corta non si vedrà la differenza ) . 

stesso procedimento per i restanti capelli , 

se volete potete appositamente lasciare le ciocche leggermente più lunghe della prima  per un'effetto più "pieno" .

se , al contrario volete un effetto più "leggero" , una volta definita la lunghezza, dividiamo nuovamente la ciocca come al punto iniziale  , fermate la ciocca più vicina al viso con un becco d'oca o una molletta , e lasciatela li 

prendete quella che è la seconda ciocca , isolando la terza, con un'altro becco o molletta  , dobbiamo lavorare solo sulla seconda ciocca, quella in mezzo,

teniamo la ciocca tra le dita,  con l'aiuto di  un pettine a coda ,( o una biro, una bacchetta da sushi ....) facciamo un movimento a zig zag tra i capelli , in modo da lasciare cadere una parte di capelli , ora dovremmo avere tra le dita una ciocca  di capelli somigliante ai denti di un pettine, con zone "vuote" (  che sono  le parti che abbiamo lasciato" cadere " ) , 

ora operiamo   solo sui capelli che abbiamo  trattenuto tra le dita,  tenendoli tesi verso l'alto  li accorciamo di  UN  centimetro , 

uniamo  tutti i capelli e rifiniamo con spazzola  e phon  la nostra magnifica frangia  spettinandola poi con le dita 


procedete e fateci vedere i risultati .....


 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 31 Maggio 2020
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

HairLoveYou

E' un prodotto di
Piero Fanni
c.so Bagni 155
Acqui Terme
Privacy Policy
HAIR love YOU. Tutti i diritti riservati.